Schermata 2022-05-29 alle 22.37.58

Tra gli obiettivi principali della FRO c’è sostenere la ricerca scientifica supportando gli studi clinici e la presenza dei medici agli eventi di settore.

 

Si è appena concluso uno dei più importanti congressi internazionali dedicato alla ricerca scientifica e il team del Prof.Livi è stato protagonista.

Grazie alla FRO che ha supportato i loro studi e la loro presenza al Congresso, una buona parte del gruppo di ricerca del reparto di Radioterapia di Careggi, ha partecipato al Convegno della Società Europea di Radioterapia Oncologica (ESTRO), risultato di eccellenza del reparto di radioterapia di Careggi.

“Quella che abbiamo all’interno del reparto è una squadra di medici che ha voglia di fare ricerca, di studiare, di curare al meglio i nostri pazienti.”

 

La Fondazione è felice di aver sostenuto la presenza dei medici del reparto di radioterapia di Careggi “ESTRO 2022 – Learning from every patient” che si è svolto a Copenaghen nei giorni scorsi e che come ogni anno ha riunito i maggiori esperti al mondo in radioterapia oncologica, durante il quale l’Azienda ospedaliero – universitaria Careggi di Firenze ha presentato cinque lavori scientifici.

Le ricerche realizzate dagli oncologi della Radioterapia diretta dal professor Lorenzo Livi, presentate a ESTRO hanno approfondito in ambito femminile i temi della prevenzione della tossicità cardiaca nelle pazienti affette da tumore al seno (studio SAFE), curate con radio e chemioterapie e il ruolo della radioterapia nel tumore al seno prima della chirurgia (studio ROCK).

In ambito neoplasie maschili, sono stati presentati i risultati preliminari dello studio ARTO su nuove tecniche radioterapiche per tumori alla prostata resistenti alle terapie farmacologiche ormonali e uno studio sulla tossicità genito urinaria nei pazienti con tumore alla prostata sottoposti a ulteriore intervento radioterapico dopo recidiva.

Il professor Icro Meattini ha inoltre partecipato ad un simposio dedicato alla presentazione delle nuove linee guida europee per il trattamento radioterapico delle neoplasie mammarie, recentemente pubblicate sulla prestigiosa rivista internazionale Lancet Oncology.

 

Dalle parole del Prof.Livi

“Siamo felicissimi di questa presenza dei nostri medici a congressi di importanza internazionale come questo, perché questo fa bene soprattutto all’innovazione scientifica.
Tra gli studi presentati in questa occasione ce ne sono due molto importanti che sono stati sostenuti dalla FRO.

Per i giovani medici essere presenti a eventi di questo tipo è  fondamentale per il loro percorso formativo. Queste giornate intense di approfondimento scientifico li rende più maturi e portano poi la loro esperienza nella vita quotidiana del paziente, chi ne beneficia è il paziente e questo per noi è quello che conta di più.”

 

👉 Sostenendo la FRO, sostieni la ricerca!