INTERLINK-1 : Studio globale di fase 3 randomizzato, in doppio cieco, multicentrico, di Monalizumab o placebo in combinazione con Cetuximab in pazienti affetti da carcinoma a cellule squamose della testa e del collo, ricorrente o metastatico, precedentemente trattati con un inibitore dei checkpoint immunitari

Studio di Monalizumab somministrato in combinazione con Cetuximab o placebo somministrato in combinazione con Cetuximab in pazienti affetti da carcinoma ricorrente o metastatico della testa e del collo.

Lo scopo di questo studio è valutare l’efficacia e la sicurezza di monalizumab e cetuximab rispetto a placebo e cetuximab in partecipanti con SCCHN R/M dopo trattamento con un ICI e chemioterapia a base di platino, indipendentemente dalla sequenza di queste terapie. Monalizumab è un ICI, primo nella sua categoria, che blocca il recettore CD94/NKG2A inibitorio e determina così la stimolazione dell’attività citolitica delle cellule NK e delle cellule T CD8+. Inoltre, monalizumab migliora il meccanismo NK-cell ADCC mediato da cetuximab. Sebbene monalizumab in monoterapia abbia dimostrato una limitata attività clinica, sono stati osservati incoraggianti risultati in termini di azione antitumorale a seguito della terapia combinata con monalizumab e cetuximab in pazienti con SCCHN R/M, che avevano già ricevuto una precedente chemioterapia a base di platino, compresi i pazienti precedentemente trattati con un ICI. L’azione a doppio bersaglio potrebbe quindi consentire un incremento dell’attività antitumorale rispetto al solo cetuximab. La combinazione di monalizumab e cetuximab potrebbe essere un’opzione chiave del miglioramento degli esiti clinici in pazienti con SCCHN R/M dopo trattamento con un ICI.

SCARICA LA COMUNICAZIONE AL PAZIENTE

CONDIVIDI

ENTRA IN CONTATTO CON LA FONDAZIONE

La Fondazione Firenze Radioterapia Oncologica s’impegna da oltre 30 anni al fianco dei pazienti oncologici con due obiettivi principali:

Rendere il percorso terapeutico dei pazienti il più confortevole ed accogliente possibile e supportare l’attività scientifica mirando a favorire la ricerca clinica e di base mediante lo sviluppo di Studi Scientifici in ambito Nazionale ed Internazionale.

 

La concretezza e l’impegno costante accompagnano la Fondazione nella sua attività da sempre. Abbiamo fatto già molto, ma grazie al tuo supporto possiamo continuare a fare tutto questo e ancora di più

Via Adelmo Santini 3
Agliana ( Pistoia )
0574 719144
info@fondazioneradioterapiaoncologica.it